Profumo Ambiente Pesca

12,48 iva inc.

Note olfattive: note di cuore

Una fragranza particolarmente apprezzata per la sua dolcezza e delicatezza.  Questa fragranza è nella categoria Note di cuore per le sue note femminili particolarmente apprezzata e si diffonde nell’ambiente con rapidità.
L’essenza di Pesca è proposta in SOLUZIONE GEL.

Effetto nell’ambiente

La fragranza alla pesca viene particolarmente apprezzata d’estate per la sua freschezza.  Adatta a tutti i Bar, Ristoranti, Chioschi, Hotel e a chi dispone di spazi esterni per ospitare i clienti.
Con questa profumazione i clienti si sentiranno accolti e benvoluti.
All’apparenza un modo semplice per farli tornare nella tua location, ma nella realtà una strategia di marketing vincente. La loro esperienza olfattiva risulterà unica, tanto da rimanere impressa nel tempo come un ricordo indelebile.

Caratteristiche

La profumazione alla pesca trasmetterà tutto il suo aroma con semplicità, grazie alle sue note fruttate e delicate.
Crea un ricordo nella memoria olfattiva dei tuoi Ospiti
Il profumo è un settore in continua crescita perché tutti si stanno rendendo conto di quanto sia utile poter apprezzare anche con l’olfatto oltre al gusto tutto ciò che la natura ci propone.
Non tutti sono in grado di raggiungere standard di qualità elevati come la nostra Azienda.

PesoN/A

Come tutti i cosmetici anche le fragranze sono regolate da norme specifiche che ne garantiscono so la loro sicurezza. Il profumo è infatti un prodotto cosmetico come definito dal Regolamento (CE) n. 1223/2009 ed è quindi soggetto a tutta una serie di obblighi relativi al contenuto, all’imballo in cui viene posto in commercio, alla documentazione che deve essere disponibile alle Autorità sotto forma di Product Information File (PIF). Il Regolamento (CE) n. 1223/2009 inoltre prevede per la Persona Responsabile l’obbligo di dichiarare nella lista ingredienti 26 ingredienti delle composizioni profumanti se la loro concentrazione supera detereminati valori.

Altre garanzie sulla sicurezza del profumo derivano dal codice e dagli standard IFRA (International Fragrance Association), cui i profumieri aderenti devono conformarsi: ad esempio nel codice IFRA viene stabilita la massima quantità ammissbile in un cosmetico per un determinato componente). Un altro documento fondamentale per la sicurezza del profumo è la FSE (Fragrance Safety Evaluation), introdotta nel 1997 con la VI modifica alla direttiva 76/768. La FSE è lo strumento principale di cui dispone il valutatore della sicurezza per poter valutare il profilo tossicologico della fragranza stessa, costituisce quindi una parte essenziale del PIF.​